Un aiuto dalla natura per bruciare i grassi

By | 11 ottobre 2015

Bruciare i grassi con le piante è possibile?

Ogni giorno, specialmente online, troviamo pubblicità ed articoli che parlano di improvvise scoperte di integratori naturali miracolosi che permetterebbero di bruciare grassi, dimagrire in tempi rapidi e senza alcun sforzo.

Cosa c’è di vero?

Esistono delle piante che possono aiutarci a bruciare grassi più velocemente nell’ambito però di uno stile di vita sano, quindi corretta alimentazione e giusta dose di attività fisica.

Le migliori piante per bruciare grassi

Qui di seguito né segnalo alcune:

  • Caffè verde: contiene acido clorogenico con effetto antiossidante anti infiammatorio ,di controllo sull’assorbimento degli zuccheri e di attivazione della lipolisi. Il dosaggio consigliato è di 100-300 mg di estratto secco al giorno prima dei pasti principali. Controindicato in gravidanza e allattamento.
  • Citrus aurantium sub amara: frutto acerbo e disseccato dell’arancio amaro, contiene sinefrina che agisce sulla termogenesi della massa grassa. Il dosaggio può variare tra i 200e i 400 mg di estratto secco da assumere prima dei pasti principali. È ottimo se associato al caffè verde, ma è controindicato in gravidanza ,allattamento a chi soffre di malattie cardiovascolari e ipertensione.
  • Garcinia Cambogia: si utilizza la buccia del frutto , tra le proprietà terapeutiche vi è quella di ridurre il tasso di colesterolo e trigliceridi nel plasma. L’acido idrossicitrico, il principio attivo della pianta, inibisce la liposintesi dei lipidi dell’organismo stimolando il senso di sazietà e migliorando il rendimento nell’esercizio fisico. Il preparato, da 700 mg di estratto secco, va assunto mezz’ora prima dei pasti principali. Non presenta particolari controindicazioni, unico effetto collaterale alcuni disturbi gastrointestinali transitori.
  • Gymnema Silvestre: della pianta vengono utilizzate le foglie il cui principio attivo è l’acido Gimnemico è indicato come coadiuvante nel diabete lieve ma ad oggi è maggiormente utilizzato nelle diete per la sua capacità di ridurre l’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale . Il dosaggio del preparato in estratto secco varia dai 300 ai 500 mg da assumere prima dei pasti principali. È consigliata l’associazione con la Garcinia Cambogia. Non sembrano esservi effetti collaterali o controindicazioni per la gravidanza e l’allattamento.
  • In ultimo la Rodhiola rosea; si utilizza la radice della pianta, i suoi principi attivi stimolano la biosintesi di alcuni ormoni,migliorando l’attenzione, la resistenza fisica e mobilitando i grassi di deposito. Il dosaggio è di circa 150 mg di estratto secco da assumere tre volte al giorno. Non sembrano esservi particolari controindicazioni o effetti collaterali.

Va ripetuto il concetto che questi integratori ci permettono di bruciare in maniera molto più veloce i grassi di deposito, ma sono inutili se pensiamo di bruciarli seduti sul divano.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *